Home | Notizie | Decreto legge del 5 gennaio 2021
7 gennaio 2021
Decreto legge del 5 gennaio 2021
disposizioni in vigore dal 7 al 15 gennaio
Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Conte e del Ministro della Salute Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce "ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19" valide dal 7 al 15 gennaio 2021.

Ecco cosa prevede il decreto.

7 e 8 gennaio 2021 – Zona Gialla “rafforzata”

Valgono le limitazioni previste dalla “zona gialla” ma resta il divieto, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.
In questi due giorni i bar e i ristoranti potranno rimanere aperti fino alle 18 ed effettuare il servizio di asporto fino alle 22 oppure consegna a domicilio.
I negozi e i centri commerciali saranno aperti.
Rimangono vietati gli spostamenti dalle ore 22 alle ore 5 del mattino.

9 e 10 gennaio 2021 - Zona Arancione

Durante il weekend si applicano su tutto il territorio italiano le limitazioni previste dalla “zona arancione” con le stesse eccezioni previste dal decreto Natale del 3 dicembre 2020, ovvero uno spostamento al giorno verso un’abitazione privata per un massimo di 2 persone conviventi più eventuali minori di 14 anni e/o persone con disabilità; negozi aperti fino alle 21; consentiti gli spostamenti dai Comuni con popolazione non superiore a 5mila abitanti e per una distanza non superiore a 30 km dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia; bar e ristoranti potranno rimanere aperti solo per garantire il servizio a domicilio e di asporto; i centri commerciali rimarranno chiusi.
Rimangono vietati gli spostamenti dalle ore 22 alle ore 5 del mattino.

Dall’11 al 15 gennaio 2021 – Limitazioni in base alle fasce di colore su base regionale

Il decreto rivede i criteri per l’individuazione degli scenari di rischio sulla base dei quali saranno applicate le misure previste per le Zone Arancioni e le Zone Rosse. Resta comunque il divieto di spostamento tra regioni anche in Zona Gialla, mentre nelle Zone Rosse sarà applicata la deroga agli spostamenti di due persone (più eventuali minori di 14 anni e persone disabili/non autosufficienti) per andare a trovare parenti o amici, una volta al giorno, all'interno dello stesso Comune.

Resta ferma, per tutto il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, l’applicazione delle altre misure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020 e dalle successive ordinanze.

Il testo interviene inoltre sull’organizzazione dell’attività didattica nelle scuole secondarie di secondo grado, con la previsione della ripresa dell’attività in presenza, per il 50% degli studenti, a partire dall’11 gennaio 2021.
Ultimo aggiornamento 12/01/2021 10:43:24