Home | Notizie | Cinquecentomila euro per il parco Travaglia
20 luglio 2021
Cinquecentomila euro per il parco Travaglia
La riqualificazione del parco Travaglia verrà finanziata con 500mila euro: il progetto presentato dal Comune è infatti uno dei cinque di Città metropolitana approvati dal “Bando Costa”.

Per finanziare opere di forestazione urbana e periurbana nei Comuni di Milano, Rho, Pioltello, Settimo Milanese e Corsico, il ministero della Transizione ecologia ha stanziato un importo complessivo di oltre due milioni di euro.

Il progetto per il parco Travaglia è stato redatto da un gruppo di lavoro composto da tecnici di Parco agricolo sud Milano, Parco Nord Milano, ERSAF, Politecnico Milano, Università Statale di Milano, Università di Milano Bicocca e CNR e si inserisce nel più ampio quadro di Forestami, che ha lo scopo di piantare 3 milioni di alberi entro il 2030 sul territorio della Città metropolitana.

“La riqualificazione e la riforestazione dei parchi - dichiara il sindaco Stefano Ventura - è da sempre un nostro obiettivo. Grazie al dialogo avviato con il team di Forestami, abbiamo intercettato finanziamenti ministeriali importanti, colti con la preziosa collaborazione di associazioni e cittadini, che hanno supportato la progettazione. Il parco Travaglia diventerà così il grande polmone verde di Corsico”.

Tra gli interventi previsti nel progetto, ci sono attività di forestazione su circa 3 ettari del parco, attraverso la messa a dimora di un’area boschiva di oltre seimila specie autoctone tra arbusti e alberi e di filari di Tigli selvatici e Liriodendri.

“Con questo significativo intervento di riqualificazione e rimboschimento del parco Travaglia, la nostra città - spiega l’assessora all’ambiente Chiara Silvestrini - aumenterà la copertura verde e la biodiversità, contribuendo a migliorare la qualità dell’aria, rinfrescare il territorio intensamente urbanizzato e quindi accrescere il benessere della nostra comunità”.

Nel progetto, è anche prevista la realizzazione di circa un chilometro di percorsi ciclopedonali, che si collegheranno agli itinerari e agli accessi esistenti, con l’obiettivo di assicurare la fruizione pubblica del parco e di inserirlo in un più ampio sistema di collegamenti di mobilità sostenibile.


Per leggere il comunicato stampa e consultare la tavola progettuale clicca qui
Ultimo aggiornamento 23/07/2021 15:56:26