Home | Uffici | Servizi cimiteriali
Servizi cimiteriali
Tutte le pratiche cimiteriali sono seguite dall'Ufficio di Stato Civile
Via Monti, 22
tel. 02.4480.446-448
Cimitero comunale
viale Rimembranze 1
tel. 02.45.10.17.38
 
Dal 30 settembre 2014,con Decreto sindacale n. 15 del 18 settembre 2014, l'orario di apertura al pubblico è disciplinato come segue:
ORA LEGALE - feriale e festiv dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30
ORA SOLARE - feriale festiv dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17

Nei giorni 1 GENNAIO - PASQUA - 1 MAGGIO - 15 AGOSTO - NATALE l' apertura al pubblico avverrà solo al mattino dalle ore 8.30 alle 12.30.

Dal 29ottobreal 5novembredi ogni anno, in occasione dellaricorrenza dei defunti, il servizio del Cimitero rimane aperto al pubblico in orario continuato dalle ore 8.30 alle 17.00.
Sepolture
A Corsico esiste un solo cimitero con tombe, loculi cellette ossario e cappelle di famiglia.
Nel Cimitero locale sono sepolti i defunti con residenza in vita in Corsico , i deceduti sul territorio del Comune indipendentemente dalla residenza in vita e i deceduti che hanno ottenuto in precedenza il diritto alla concessione cimiteriale (colombaro).

I diversi tipi di sepoltura sono:
  • Cappelle di famiglia (non ne esistono nuove disponibili)
  • Colombari per la tumulazione di feretri
  • Sepolture in tombe con concessioni ventennali
  • Sepolture in fosse in campo comune
  • Cellette ossario per la tumulazione di resti umani o ceneri mortali
  • Ossario comune
  • Concessioni

Nel Cimitero locale possono essere richieste le concessioni per la tumulazione del feretro in colombari, per la sepoltura del feretro in tombe ventennali o in fosse del campo comune e per la tumulazione dei resti/ceneri mortali in cellette ossario.

La concessione di colombari potrà avvenire solo al momento del decesso della persona.
E' consentita la concessione di colombari in premorienza, esclusivamente per cittadini residenti, nei seguenti casi:
  • al coniuge ultrasettantenne che sia rimasto vedovo/a per la futura tumulazione nel colombaro contiguo a quello del coniuge defunto.
  • al residente ultrasettantenne privo di coniuge o di parenti in linea retta.
Per qualunque pratica di concessione bisogna rivolgersi all'ufficio Stato Civile.
Ad esclusione del deposito dei resti mortali in ossario comune, per ogni altro genere di sepoltura verranno applicate le relative tariffe previste dalla deliberazione della Giunta comunale n. 41 del 10/03/2016.
I versamenti per le concessioni cimiteriali sono effettuati, dopo che l'Ufficio di Stato Civile rilascia la relativa bolla di pagamento, presso la Tesoreria comunale.
Esumazioni
Alla scadenza delle sepolture decennali (campo comune) il Comune procede all'esumazione ed alla raccolta dei resti in cassettine di zinco.
L'inizio delle operazioni di esumazione del campo cimiteriale interessato, sarà comunicato alla cittadinanza con avvisi di comunicazione posti all'interno del cimitero.
Per le sepolture in campi ventennali gli interessati, allo scadere della concessione si dovranno recare presso l'Ufficio Stato Civile per comunicare l'ubicazione esatta di deposito in cellette ossario o altro, dei resti raccolti dalle operazioni di esumazione.
Il costo della concessione delle cellette ossario varia a seconda delle posizioni disponibili.
Per le operazioni di esumazione è prevista una tariffa di € 150,00.
Cremazioni
Il cittadino che vuol essere cremato alla propria morte, deve darne disposizione con testamento, oppure iscriversi ad una società di cremazione.
In mancanza di disposizione testamentaria, la volontà deve essere manifestata dal coniuge o, in mancanza, dalla maggioranza dei parenti più prossimi dello stesso grado. 
 
I documenti richiesti per la cremazione sono:
  1. certificato del medico che effettua la visita necroscopica dal quale risulta escluso il sospetto di morte dovuta a reato e che il defunto non sia portatore di stimolatore cardiaco o apparecchiature similari; 
  2. per gli iscritti alla Società di Cremazione, la tessera di iscrizione;

Per chi non è iscritto alla Società di Cremazione:

disposizione testamentaria da cui risulti la volontà del defunto di essere cremato;
oppure "il processo verbale" manifestato dal coniuge o dalla maggioranza dei parenti più prossimi nello stesso grado. (Dichiarazione compilata e sottoscritta dagli interessati - muniti di documento d'identità valido - davanti all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune ove è avvenuto il decesso o del proprio comune di residenza). 
Normative di riferiment D.P.R. 285/90 - Legge n. 130 del 30.3.2001
Autorizzazione marmisti
Per poter eseguire lavori di posa di lastre di marmo o monumenti su sepolture all'interno del Civico Cimitero è necessario che la Ditta interessata, sia abilitata a tale compito con autorizzazione scritta rilasciata dall'Ufficio di Stato Civile. 
 
Per ottenere tale autorizzazione la ditta interessata dovrà presentare apposita richiesta con allegato
  1. certificato di iscrizione alla Camera di Commercio recente, dal quale risulta che la Ditta abbia un proprio laboratorio per la lavorazione dei marmi;
  2. ricevuta di deposito cauzionale di € 336,00, rilasciata dalla Tesoreria comunale - dopo aver ritirato la relativa bolla di pagamento presso l'Ufficio dello Stato Civile.

Autorizzazione di posa monumenti su sepolture (campi comuni o tombe ventennali):

Ottenuta l'autorizzazione e dopo almeno quattro mesi dall'inumazione, è possibile presentare la domanda per la posa del monumento. 
La domanda, sottoscritta dal familiare del defunto, nonché dall'azienda delegata deve essere presentata in bollo, all'Ufficio Protocollo del Comune in via Roma, 18.
Unitamente alla domanda è necessario produrre n. 3 copie degli elaborati grafici, (piante, sezioni, particolari tecnici) del manufatto cimiteriale da realizzare, comprensivi del testo epigrafico, nonché del timbro identificativo dell'azienda delegata.
Sarà rilasciata la relativa autorizzazione in regola con l'imposta di bollo.