Home | Uffici | Protezione civile | Prevenzione degli incidenti domestici
Prevenzione degli incidenti domestici
E' necessario conoscere per sapere cosa fare e cosa non fare: primo passo per la prevenzione degli incidenti domestici.

La casa è considerata nell’immaginario comune il luogo sicuro per eccellenza. In realtà in Italia si verificano ogni anno circa 4 milioni di incidenti domestici, molti dei quali con conseguenze rilevanti per la salute. Le conseguenze più gravi si manifestano soprattutto nei soggetti più deboli, gli anziani e i bambini.

l report Istat 2017 segnala 783.000 incidenti domestici, il 70,4% dei quali ha per vittima una donna, il 36% persone anziane over 65 ed il 4,5% bambini in età prescolare. Le donne subiscono incidenti più che doppi rispetto agli uomini (551.000 le donne, 232.000 gli uomini). Per quanto concerne gli ambienti domestici, gran parte degli infortuni avviene in cucina (38%), dove è
elevata la concentrazione di elettrodomestici, utensili e prodotti pericolosi, l’11,7% in bagno, il 10% in camera da letto e il rimanete negli altri ambienti: soggiorno, scale, pertinenze esterne.
L’incidente più frequente è la caduta durante lo svolgimento dei lavori domestici: 54,8%. Il 20,2% degli infortunati ha riportato una ferita, mentre i casi di urto o schiacciamento e ustione sono di poco superiori al 13%. Le ferite domestiche riguardano prevalentemente gli uomini mentre le cadute e le ustioni riguardano soprattutto le donne. Nel 76,9% dei casi le cadute vedono coinvolte persone over 65 anni, percentuale che sale fino all’81% per donne over 75. Gli incidenti che colpiscono gli over 65 accadono, nel 20,8% dei casi, durante le normali attività quotidiane (lavarsi, mangiare, vestirsi etc.). Per le donne over 65 le attività legate alla cura della casa rimangono il principale fattore di rischio (40,3%). Gli incidenti di bambini e ragazzi fino ai 14 anni sono legati, invece, per il 74,6%, ad attività ludico-ricreative.
All’origine degli incidenti domestici possiamo identificare quattro tipologie di cause: caratteristiche dell’abitazione; cattivo utilizzo di apparecchiature; condizioni di salute; altri fattori legati a stili di vita o abitudini.

Per questo è necessario conoscere, per sapere...cosa non fare: è il primo passo per la prevenzione degli incidenti domestici.