Home | Uffici | Anagrafe | Ufficio elettorale | Svolgimento di funzioni elettorali
Svolgimento di funzioni elettorali
Per tutti coloro che abbiano collaborato, a vario titolo, alle consultazioni elettorali può essere utile conoscere alcuni dettagli su:

Diritti
Chiunque svolga funzioni elettorali, compresi i rappresentanti di lista o di gruppo di candidati, ha diritto ad assentarsi dal lavoro per tutto il periodo delle operazioni; detto periodo, a tutti gli effetti,è inteso come attività lavorativa.
Visto che le elezioni coincidono con giornate festive, i cittadini, lavoratori dipendenti, hanno diritto al pagamento di specifiche quote retributive in aggiunta alla retribuzione ordinaria o in alternativa a riposi compensativi per i giorni festivi o non lavorativi.

Settimana lavorativa
Per stabilire il trattamento economico spettante bisogna, per ogni dipendente, verificare quali siano le giornate lavorative e festive o non lavorative:
- per le giornate lavorative trascorse al seggio spetta lo stesso trattamento che sarebbe spettato in caso di prestazione effettuata presso il posto di lavoro abituale
- per le giornate festive o non lavorative si potrà scegliere tra la retribuzione o, in alternativa, un riposo compensativo; la scelta è lasciata alla decisione delle parti, considerando le esigenze produttive e/o di servizio

Fisco
Chiunque abbia fatto parte di un seggio elettorale in qualità di presidente di seggio o scrutatore, riceverà un compenso che, rivestendo natura di puro rimborso spese, non è assoggettabile a ritenute.

Norme di riferimento
- L. n. 53/90
- L. n. 69/92