Home | Uffici | Anagrafe | Ufficio elettorale | Diritto di voto: nella legge 17/2003 nuove norme per gli elettori affetti da gravi infermità
Diritto di voto: nella legge 17/2003 nuove norme per gli elettori affetti da gravi infermità
Rilevante novità nell'esercizio del diritto di voto dei ciechi, degli amputati delle mani, degli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità. Fino ad oggi il familiare o altro elettore scelto come accompagnatore per l'esercizio in concreto del diritto di voto, doveva necessariamente essere iscritto nella lista elettorale del medesimo comune dell'assistito.
Con la legge 17 del 2003 cade questo vincolo e l'unico requisito richiesto per l'accompagnatore fiduciario dell'elettore disabile è quello della iscrizione nelle liste elettorali di un qualsiasi comune della repubblica.

LEGGE 5 febbraio 2003, n.17
Nuove norme per l'esercizio del diritto di voto da parte degli elettori affetti da gravi infermità. (GU n. 33 del 10-2-2003)


Istanza per l'annotazione permanente del DIRITTO DI VOTO ASSISTITO