Home | Notizie | Referendum costituzionale - Voto domiciliare
Referendum costituzionale - Voto domiciliare
dichiarazione entro il 9 marzo 2020
Le elettrici e gli elettori impossibilitati a recarsi al seggio elettorale perchè gravemente ammalati o perchè si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, possono esercitare il proprio diritto di voto presso l'abitazione in cui dimorano.
Entro lunedì 9 marzo 2020, le persone interessate dovranno inviare al Comune una dichiarazione in cui si manifesti la volontà di votare presso il domicilio, allegando alla stessa un certificato medico, rilasciato da competenti organi dell'ASST Rhodense, attestante lo stato di grave infermità o dipendenza da macchinari elettromedicali che ne impedisca l'allontanamento dalla propria abitazione per recarsi al seggio.
Il predetto certificato non può avere data anteriore al 13 febbraio 2020 e deve recare una previsione di infermità di almeno 60 giorni dalla data di rilascio.
Il voto sarà raccolto domenica 29 marzo 2020, dalle ore 7 alle 23, dai componenti del seggio nella cui circoscrizione territoriale si trova la dimora dell'elettore.