Home | Notizie | Piano di Zona a Cesano, salvaguardando la sussidiarietà
Piano di Zona a Cesano, salvaguardando la sussidiarietà

L’assemblea dei sindaci ha dato il via libera al trasferimento, entro settembre, delle competenze del PdZ a Cesano Boscone. Però il primo cittadino di Corsico ha chiesto di continuare a garantire “territorialità sussidiaria alle politiche sociali”

Corsico (7 giugno 2016) – La direzione del Piano di Zona, il documento di programmazione delle politiche sociosanitarie territoriali, passa a Cesano Boscone. Corsico, infatti, ha accolto la richiesta di assicurare il principio di rotazione nella gestione del Piano. E l’assemblea dei sindaci ha ratificato la decisione. “Ho però chiesto – precisa il primo cittadino di Corsico Filippo Errante – di continuare a garantire il principio di sussidiarietà, perché il nostro territorio è disomogeneo, con le maggiori fragilità proprio a Corsico e Cesano Boscone. Gli altri quattro Comuni – prosegue il sindaco – hanno popolazioni con redditi mediamente superiori, quindi, con minore necessità di utilizzare i servizi sociali di zona”.