Home | Notizie | La fake news del pandoro
La fake news del pandoro

La notizia diffusa sui social nelle ultime ore è falsa. Infatti, le indicazioni del sindaco Filippo Errante e dell’assessore alla pubblica istruzione Fabio Raimondo erano di distribuire a tutti i bambini, nessuno escluso, il dolce natalizio. “Ci sono delle responsabilità e dovranno essere accertate, applicando le relative sanzioni”


Corsico (21 dicembre 2018) “Non è mai, e ripeto mai, stata data alcuna disposizione di non somministrare il pandoro ai bambini. Anzi, esattamente il contrario. Tutti, nessuno escluso, dovevano ricevere il dolce natalizio”: il sindaco di Corsico Filippo Errante smentisce le voci diffuse attraverso i social media, secondo le quali dietro la mancata distruzione del pandoro in una scuola primaria ci sarebbe una decisione del Comune.
“I miei uffici, in seguito a quanto concordato – precisa l’assessore alla pubblica istruzione Fabio Raimondo – ormai da dieci anni all’interno del Circolo di qualità, avevano dato specifiche indicazioni affinché il dolce natalizio venisse distribuito a tutti, nessuno escluso. Così come accade in primavera, con la distribuzione della colomba in occasione della Pasqua. Camst, la società che ancora per pochi giorni gestirà il servizio di ristorazione scolastica per conto del nostro Comune, ha ammesso l'errore. Siamo comunque sinceramente dispiaciuti – evidenzia l’assessore – che tale condotta non autorizzata abbia creato disagi ai bambini e alle loro famiglie”. E aggiunge: “Lo sciacallaggio cui abbiamo assistito in queste ore è vergognoso, anche perché l’amministrazione comunale non ha alcuna responsabilità”...