Home | Notizie | Indagine nazionale di sieroprevalenza COVID-19
Indagine nazionale di sieroprevalenza COVID-19
Il Ministero della Salute, su indicazione del Comitato Tecnico Scientifico, ha avviato con l’Istituto Nazionale di Statistica - ISTAT un’indagine di sieroprevalenza della popolazione inerente l’infezione da virus Sars-Cov-2, a partire dallo scorso 25 maggio.
Sono coinvolte 150.000 persone, residenti in duemila Comuni, selezionate da ISTAT quale campione rappresentativo dell’intera popolazione italiana. In Lombardia sono stati individuati circa 33 mila cittadini.

Gli esiti dell’indagine, diffusi in forma anonima e aggregata, potranno essere utilizzati anche per altri studi scientifici e per l’analisi comparata con altri Paesi europei per la valutazione di interventi di prevenzione.

Per ottenere risultati affidabili e utili è fondamentale che le persone selezionate per il campione aderiscano. Partecipare non è obbligatorio, ma conoscere la situazione epidemiologica nel nostro Paese serve a ognuno di noi.

Il Comune di Corsico è stato inserito tra le amministrazioni locali nelle quali svolgere l’indagine.
I cittadini selezionati saranno contattati dal numero 06.5510 della Croce Rossa Italiana.

Gli operatori della Croce Rossa organizzeranno gli appuntamenti presso i punti prelievo indicati dall’ASST.
Il centro prelievi consegna l’informativa al cittadino, esegue il prelievo e invia i campioni a uno dei tre laboratori, selezionati per questa indagine, di Regione Lombardia.
In caso di impossibilità da parte del cittadino a recarsi presso la sede indicata, il prelievo verrà programmato ed effettuato al domicilio.

L’esito del test sierologico viene automaticamente caricato dal laboratorio analisi nel Fascicolo Sanitario Elettronico del cittadino ed è consultabile all’interno dell’area personale del sito https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/ o attraverso l’app Salutile Referti (descritta alla pagina https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/app).

In caso di positività, il laboratorio analisi allerta direttamente l’ATS di riferimento che immediatamente contatterà la persona per fornire tutte le istruzioni necessarie.

E' importante segnalare che gli operatori di Croce Rossa, per garantire la riservatezza, non dispongono degli esiti dei test.

Regione Lombardia sta coordinando tutti gli interventi, garantendo attraverso l’operatività di tutti gli operatori di ATS, ASST e Centri territoriali il maggior contributo possibile per raggiungere il risultato.