Home | Notizie | Il Comune aperto ai cittadini
Il Comune aperto ai cittadini
mercoledì 9 luglio
La “Prima giornata della trasparenza” si terrà mercoledì 9 luglio alla sala “La pianta” di via Leopardi 7, a partire dalle ore 18

Corsico (1 luglio 2014) - “La trasparenza è intesa come accessibilità totale delle informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche”: così recita il decreto legislativo n. 33 del 2013 che istituisce le “Giornate della trasparenza” per le pubbliche amministrazioni.

Accogliendo la proposta indicata dalla norma, l’Amministrazione comunale organizza per mercoledì 9 luglio, nella sala “La pianta” di via Leopardi 7, la “Prima giornata della trasparenza: il Comune aperto ai cittadini”. L’incontro - che si terrà dalle ore 18 - sarà un importante momento di confronto nel dialogo costante tra Comune, cittadinanza, mondo associativo ed economico.

“Invito i cittadini - dichiara la sindaca Maria Ferrucci - a partecipare per portare il loro contributo di idee ed esperienze e per rafforzare il percorso sempre in divenire di cittadinanza attiva e di democrazia partecipata. Raccoglieremo suggerimenti che ci aiutino a capire che cosa serve e come migliorare concretamente la trasparenza e l’efficienza dell’amministrazione”.

Sempre alla sala “La pianta”, alle ore 21 si terrà un forum di cittadinanza attiva: “Durante alcuni incontri che si sono tenuti nei mesi passati - spiega la sindaca - siamo venuti in contatto con numerose realtà che, con grande generosità, stanno elargendo le proprie risorse e il proprio tempo a favore della nostra comunità, prendendosi spontaneamente cura di persone, iniziative, parti di strutture o del territorio comunale. Siamo convinti che, insieme, potremo costruire un percorso di collaborazione attiva che intervenga a migliorare complessivamente la qualità della nostra vita cittadina. Ora si tratta di condividere le capacità di ognuno di noi e di dare concretezza alle idee. Per fare questo, occorre organizzarsi e affrontare in modo pratico e diretto i diversi problemi”.

Ufficio stampa