Home | Notizie | Gioco d'azzardo: da Corsico l'idea di un “Manifesto”
Gioco d'azzardo: da Corsico l'idea di un “Manifesto”

Numerosi Comuni, di ogni colore politico, hanno aderito al documento presentato in mattinata nella sede di Legautonomie Lombardia a Milano. La scelta di realizzarlo è emersa a conclusione della prima di tre giornate sulla legalità volute dall'Amministrazione corsichese

Corsico (MI) – Secondo il CNR, che ha eseguito una ricerca sulla popolazione lombarda, almeno il 44% delle persone con un'età compresa tra i 15 e i 64 anni ha giocato almeno una volta a soldi. E fra questi, l'8,4%, cioè circa 25.000 individui, con caratteristiche di gioco patologico. “Un fenomeno che ci preoccupa – spiega la sindaca di Corsico Maria Ferrucci – perché la febbre del gioco sta distruggendo il tessuto sociale, morale e civile del nostro Paese”.

Una preoccupazione che ha spinto la Giunta corsichese a concordare con Terre di Mezzo e Legautonomie, ideatori del progetto “Scuola delle buone pratiche”, di dedicare proprio al fenomeno del gioco d'azzardo la prima di tre giornate di studio rivolte agli amministratori locali italiani, svoltasi il 30 novembre scorso. Ed è nella fase conclusiva dei lavori che è emersa l'idea di promuovere un “Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d'azzardo”, presentato nella mattinata di oggi nella sede di Legautonomie, in via Duccio da Boninsegna a Milano.