Home | Documenti | Referendum costituzionale
Referendum costituzionale
4 dicembre 2016 - Referendum costituzionale
Per informazioni o invio documentazione inerente al referendum:
Ufficio Elettorale: telefono 02.44.80.428
Mail: elettorale@comune.corsico.mi.it
PEC: elettorale@cert.comune.corsico.mi.it

Il 4 dicembre 2016 l'Ufficio Elettorale in via Monti n. 22 è aperto dalle ore 7.00 alle 23.00, per tutta la durata della consultazione.


Domenica 4 dicembre 2016, dalle ore 7.00 alle ore 23.00
è indetto il Referendum costituzionale.
L'elettore, per votare, deve esibire al Presidente di Seggio la tessera elettorale personale e un documento di riconoscimento.
Scarica la Convocazione dei Comizi
Nomina scrutatori
Il 10 novembre 2016 alle ore 17.00, presso l'Ufficio Elettorale in via Monti 22, è convocata la Commissione elettorale comunale in pubblica adunanza per procedere alla nomina degli scrutatori che saranno destinati agli uffici di sezione.
Designazione dei rappresentanti di lista

Le designazioni dei rappresentanti presso gli Uffici di sezione vengono fatte da persona munita di mandato, autenticato da notaio, conferito da un promotore del referendum o, per i partiti e gruppi politici, dal presidente o segretario o da altro organo o idonea figura organizzativa di livello provinciale o di livello territoriale superiore (regionale o nazionale) o anche di livello parlamentare.
Agevolazioni tariffarie per i viaggi degli elettori
In occasione della consultazione referendaria indicata in oggetto, gli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale potranno usufruire delle agevolazioni di viaggio che verranno applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto.
Revisione dinamica straordinaria delle liste elettorali pubblicate dal 5 al 10 novembre 2016
Revisione dinamica straordinaria delle liste elettorali pubblicate dal 21 al 26 ottobre 2016
Voto elettori residenti all'estero iscritti all' A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero)- ENTRO L'8 OTTOBRE 2016
Gli elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE riceveranno il plico elettorale al loro indirizzo di residenza. Qualora l’elettore non lo ricevesse potrà richiederne il duplicato all’Ufficio consolare. Chi invece, iscritto nell’AIRE, intende votare in Italia, dovrà far pervenire all’UFFICIO CONSOLARE competente un’apposita dichiarazione (vedasi fac-simile allegato) su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione. La dichiarazione deve essere accompagnata da fotocopia di documento di identità e può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano all’UFFICIO CONSOLARE, anche tramite persona diversa dall’interessato, entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali, cioè l'8 OTTOBRE 2016.
Voto degli elettori temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei familiari conviventi - ENTRO L'8 OTTOBRE 2016 PROROGATO AL 2 NOVEMBRE 2016
Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del Referendum, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani, ricevendo la scheda al loro indirizzo all’estero. Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovranno - entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali , cioè il 2 NOVEMBRE 2016 - far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione, (fac-simile allegato) può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato. La dichiarazione, redatta su carta libera e corredata di copia di documento d’identità, deve contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza.
Controllo tessere elettorali
Si invitano gli elettori a verificare la propria tessera elettorale.
Chi dovesse rinnovarla, perché smarrita, rubata, deteriorata o con spazi esauriti, deve rivolgersi all’Ufficio Elettorale, presso il PUNTO COMUNE, Via Monti 22, nei seguenti orari:

lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00
mercoledì dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.30
sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.30


e nei giorni di apertura straordinaria:
venerdì 2 dicembre 2016 dalle ore 8.00 alle ore 18.00
sabato 3 dicembre 2016 dalle ore 8.00 alle ore 18.00
domenica 4 dicembre 2016 dalle ore 7.00 alle ore 23.00

Si suggerisce di NON attendere i giorni immediatamente precedenti le elezioni per evitare lunghe file agli sportelli.

Si ricorda che oltre ad un documento d’identità l’elettore dovrà:
1) In caso di smarrimento, compilare un’autocertificazione (allegata)
2) In caso di furto, presentare denuncia all’Autorità Giudiziaria
3) In caso di esaurimento spazi o deterioramento, presentare la tessera vecchia
Certificazioni per ammissione al voto assistito e per il voto a domicilio per gli elettori fisicamente impossibilitati
Gli elettori fisicamente impediti che vogliono essere ammessi al voto assistito, o gli elettori che si trovano in stato di dipendenza vitale da apparecchi elettromedicali possono ottenere la certificazione presso gli ambulatori del Distretto Sanitario di Corsico:
- Sede distrettuale in via marzabotto 12
- Poliambulatorio di Corsico in via dei lavoratori 42
Voto domiciliare per gli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dal domicilio - richiesta entro il 14 NOVEMBRE 2016
Le elettrici e gli elettori impossibilitati a recarsi al seggio elettorale perché gravemente ammalati o perché si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, possono esercitare il proprio diritto di voto presso l’abitazione in cui dimorano in occasione dello svolgimento del referendum nazionale.